A pochi mesi dal disco d’esordio esce “Chroma”, il secondo lavoro del progetto eclettico che racconta le assurdità della vita attraverso i sogni di Rèfles, un personaggio di fantasia. Il disco, totalmente auto-prodotto, è ora disponibile su Spotify e Youtube dal 30 novembre ed è accompagnato dal videoclip di “Elogio della Follia”, realizzato grazie ad una campagna crowdfunding.

Anche questa volta lo scenario è grottesco, e vengono messe in scena le debolezze del protagonista rappresentato come un inetto, incapace di reagire alle sfighe se non affogando tutti i dispiaceri con l’alcol al bar di fiducia. Rèfles sviene sul tavolo, e sogna di assistere alla nascita di una storia d’amore surreale tra due artisti ambientata in un paese fantasma, come se fosse l’unico pagante di uno spettacolo teatrale. La storia racconta di come l’insicurezza, l’essere fuori luogo, l’agire in modo ridicolo e impacciato non sono altro che richieste di attenzione, e quindi un bisogno d’amore.

Dietro Slow Wave Sleep c’è Emilio Larocca Conte, musicista e cantautore Lucano con sede a Milano dopo tre anni trascorsi in giro per l’Europa. Il disco d’esordio L’Ultimo Uomo (Gennaio 2018) è stato realizzato su un comodino di una stanza singola berlinese, un lavoro in cui tutto il background viene fuso in una forma canzone surreale con testi in italiano. Il risultato sono canzoni complesse, ciniche e oscure che raccontano le paure di una società allo sbando.

La musica di SWS combina melodie dolci, sfuriate punk e orchestrazioni classiche in un mix “liquido”, perché un suono, come l’acqua, adatta l’idea a qualsiasi contenitore e nutre la mente.

CREDITI VIDEO

Regia: Luca Masillo
DOP: Bagher Rahati Nover
Editing e post produzione: Luca Masiello

Con:

Ali Rahati
Vera Vaiano
Federica Gallotta
Michela Galano
Luca Masiello
Mariagrazia Brancato

Girato a Battipaglia (SA), Alianello (MT), Trecchina (PZ)

Annunci